Esposti arredi straordinari

Il museo A. Salinas

Si fa sempre più ampio e variegato il cartellone di appuntamenti della VII edizione della Settimana delle Culture, che si arricchisce di sempre più nuove collaborazioni eccellenti. Da oggi e fino al 30 maggio, nelle sale del Museo Archeologico Regionale “Antonino Salinas”, sarà allestita la mostra “Dipinti, argenti e maioliche del Museo Nazionale di Palermo. Dalle collezioni all’arredo”.

Dopo oltre 70 anni i visitatori avranno la possibilità di ammirare, unitamente ai reperti archeologici presenti, un vernissage di pezzi d’arredo e dipinti provenienti da collezioni storiche pubbliche e private.

Sito negli spazi dell’Ex Casa dei Padri della Congregazione di San Filippo Neri, dal 1866 ospita reperti legati alla storia di Sicilia: dalle civiltà preistoriche ai Fenici, ai Greci, tra epigrafi, statue, oggettistica messe a disposizione da privati come il principe di Belmonte, il marchese Haus, la marchesa di Torrearsa e tanti altri che, nel corso del XVIII e XIX secolo, attraverso prestiti e donazioni di numerosi pezzi artistici e archeologici, contribuirono ad arricchire la collezione del museo di piazza Sant’Oliva.

Lungo le sale un percorso espositivo che racconta una storia lunga secoli e che conta tele, argenti, maioliche, frutto di donazioni e acquisti, provenienti per lo più da officine di Caltagirone  ed, ancora, arredi sacri, realizzati da argentieri siciliani tra il XVII e il XIX secolo, monetieri e stipi in legno e numerosi preziosi che fanno bella mostra di sé accanto all’imponente patrimonio del Salinas, riconosciuto tanto in Sicilia quanto nel resto d’Italia come affermato e interessante polo culturale.

La mostra sarà visitabile, tutti i giorni dal martedì al sabato, dalle 10 alle 17, fino a mercoledì 30 maggio. Ticket d’ingresso €3. (Carmela Corso)

Lascia un commento