Encomio per Francesco Azzarello

Un bel riconoscimento per il militare di Villabate che, a Roma, è entrato in azione fuori dall’ orario di servizio

Encomio solenne a Francesco Azzarello, sergente villabatese doc che dal 2017 è in servizio a Roma. Azzarello si è conquistato la prestigiosa onoreficenza, avendo bloccato e consegnato alle forze dell’ordine un malvivente autore di aggressione e scippo ai danni di una coppia cinese. Tutto è accaduto il 17 novembre scorso mentre il sergente era con un collega fuori dall’orario di servizio. L’encomio porta la firma del sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, il generale Claudio Mora.

Soddisfazione e gratitudine nei confronti di Francesco Azzarello da parte di Giovanni Pitarresi, presidente del Consiglio Comunale di Villabate e fraterno amico del militare.
“Conosco Francesco– commenta con gioia Pitarresi – da una vita. Siamo compari per ben tre volte (matrimonio mio, matrimonio suo e sono padrino di suo figlio). Questo encomio solenne inorgoglisce l’intera comunità villabatese e tutti coloro i quali conoscono Francesco. Spero – continua Pitarresi – che il suo gesto sia di esempio a tutti i militari e alle forze dell’ordine che ogni giorno col loro lavoro – conclude Pitarresi – rischiano la vita per la sicurezza del nostro territorio e dei suoi cittadini”.
Francesco Azzarello ha 33 anni, sposato con Laura ed è papà di Elèna e Riccardo. Dal 2004 al 2008 è stato in servizio nell’area dei Carabinieri. Dal 2008 al 2015 ha lavorato con gli Alpini a Pinerolo, in Piemonte.
Dal 2017 è sergente e presta servizio presso il Centro Unico Stipendiale dell’Esercito presso lo Stato Maggiore, a Roma. Dal 2014, inoltre, è consigliere di circoscrizione a Portella di Mare, frazione del comune di Misilmeri. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento