Durante le manifestazioni aumentano i rischi per la gente

la Cattedrale e dintorni: uno dei luoghi più affollati di turisti

(Redazione) In vista di due manifestazioni per le quali è previsto una grande affluenza di pubblico, il Comune di Palermo ribadisce l’obbligo per tutti i proprietari, residenti ed amministratori di edifici che si affacciano sulle vie che saranno interessati dalle manifestazioni di effettuare un controllo preventivo sulle condizioni delle strutture portati degli edifici stessi (balconi, cornicioni, intonaci e aggetti vari, sogli e altri elementi portati) al fine di evitare il possibile distacco di elementi murari nel corso delle manifestazioni, con possibili danni a persone e cose.

Durante lo svolgimento delle manifestazioni, bisogna, inoltre, evitare di sporgersi: qualche oggetto sfuggendo dalle mani potrebbe cadere in strada arrecando danni. Vengono invitati coloro che si affacciano dai balconi a non sovraccaricare gli stessi con un numero eccessivo di persone, a meno che gli stessi balconi non siano stati revisionati e certificati di recente da personale tecnico abilitato. Vengono elencate le aree interessate dalle manifestazioni pubbliche con particolare riferimento alla sfilata di Educarnival del 23 febbraio e la XXV Giornata della Memoria del 21 marzo.

 

il Cassaro

Le strade e piazze interessate saranno:

– per Educarnival: Piazza del Parlamento, Corso Vittorio Emanuele nel tratto compreso fra Porta Nuova e l’intersezione con via Roma, via Roma nel tratto fra Corso Vittorio Emanuele e via Cavour, Via Cavour nel tratto fra via Roma e Piazza Verdi, Piazza Verdi.

– per la Giornata della Memoria: il Foro Umberto I (Foro Italico), Corso Vittorio Emanuele da Porta Felice a Via Maqueda, Piazza Vigliena, Via Maqueda, Via Ruggero Settimo, Piazza Ruggero Settimo, Piazza Castelnuovo, Via Turati.

Per ulteriori informazioni scrivere a  protezionecivile@comune.palermo.it, orari Protezione Civile Palermo: mercoledì dalle 15.30 alle 17 o il venerdì dalle 9.30 alle 12.30

 

vedi pure

Ultimo dell’anno nel segno della sicurezza

 

 

 

Lascia un commento