“Draghi è nella condizione unica di poter fare quello che crede”

Domenico Siniscalco

Intanto Draghi è nella condizione unica di poter fare quello che crede: anche perchè nel suo mandato alla Bce ha accumulato un prestigio unico, dopo essere riuscito a portare la Germania e tutti i Paesi europei su posizioni impensabili fino ad allora” così alla domanda intorno a cosa farà il presidente del Consiglio dei ministri nei primi 100 giorni.

“Operativamente, l’agenda mi pare segnata: da un lato le misure di breve termine per arrivare prima  e meglio possibile alla fine della pandemia, dall’altra il Recovery plan per la riallocazione delle risorse. Tra l’altro Draghi sarà un eccellente presidente del G20 appena iniziato, e non dimenticherà certo i temi dell’uguaglianza e dell’inclusione“.

Lo ha dichiarato  Domenico Siniscalco, ex ministro dell’economia e delle finanze e attualmente vicepresidente della banca statunitense Morgan Stanley, intervistato da Andrea Greco per la Repubblica, quotidiano del gruppo Gedi. (Redazione)

 

 

 

 

Lascia un commento