“Diffondere la cultura di prodotto”

Carolina Varchi (FDI)

“La Sicilia esprime un enorme potenziale in termini di biodiversità, risorse enogastronomiche e ricchezze paesaggistiche: è dalla naturale vocazione del territorio all’agricoltura che occorre ripartire per riprogrammare lo sviluppo dell’economia”.  Ad affermarlo la deputata nazionale di Fratelli d’Italia Carolina Varchi partecipando alla Fiera Agricola tenutasi a Contessa Entellina. 

La manifestazione, quest’anno, ha festeggiato il suo settantesimo anniversario.

“In Sicilia la cosiddetta cultura di prodotto è ancora poco diffusa – spiega Varchi – e pertanto occorre incentivarla intensificando il dialogo tra soggetti pubblici e privati e la promozione di un marketing territoriale che punti alla tradizione e all’innovazione”. 

L’esponente di FDI ha quindi ribadito l’attenzione al confronto con gli amministratori locali e a segmenti dell’economia quale il comparto agroalimentare, sempre più connesso al turismo relazionale e alla ricettività.

Dello stesso avviso il collega di partito Luca De Carlo, deputato segretario della Commissione agricoltura alla Camera, che ha sottolineato il ruolo strategico delle specificità locali nella produzione italiana.

“La loro chiara definizione e la loro peculiarità – spiega il parlamentare – consentono ai produttori di venderle mettendo al centro dell’offerta il territorio e la qualità”. 

Secondo De Carlo, la pubblica amministrazione potrebbe inoltre supportare i produttori locali rivolgendosi prioritariamente a loro per le forniture nelle proprie strutture, accompagnandoli nelle operazioni di promozione. 

Proprio De Carlo lo scorso agosto tramite un ordine del giorno  ha impegnato  il governo a valutare la possibilità di rafforzare ulteriormente le iniziative di sostegno e promozione delle produzioni locali agroalimentari a chilometro zero. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento