Didattica in presenza per almeno il 50 per cento nelle scuole riaperte

ph Anton Sukhinov on Unsplash

Le scuole, secondo l’orientamento dell’attuale governo in carica, devono riaprire il 7 gennaio con almeno il 5o per cento di didattica in presenza. La posizione dell’esecutivo è stata chiarita nel corso di una riunione con i capi-delegazione della attuale maggioranza politica, il ministro competente e i membri del comitato tecnico scientifico. Contestualmente, si è deciso che – nel fine settimana (9 e 10 gennaio) – in tutta Italia saranno in vigore le misure riconducibili alla zona arancione e, quindi, chiusure dei bar e dei ristoranti anche a pranzo, aperti solo per la vendita d’asporto.  Dal 7 gennaio fino al 15, inoltre, sarà consentito lo spostamento tra le regioni solo motivato da ragioni di necessità.(Redazione)

 

 

Lascia un commento