Dac Campano e Ict Catania + export

ph Samir Kharrat on Unsplash

Le esportazioni dei poli tecnologici del Mezzogiorno nel primo semestre 2022 sono aumentate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente di 334 milioni di euro (pari a +16,1 per cento), in linea con la crescita rilevata a livello nazionale (+17,5 per cento).

La crescita, però, non riguarda tutti i poli. Le esportazioni sono aumentate di 180 milioni di euro per il Polo aerospaziale della Campania (+64,4 per cento), di 138 milioni di euro per il Polo Ict di Catania (+ 48,1 per cento) e di 115 milioni di euro per il Polo farmaceutico di Napoli (+10,8 per cento).

Un calo dell’export ha, invece, riguardato il Polo aerospaziale della Puglia (-58 milioni di euro, pari ad un calo del 29,7 per cento), il Polo farmaceutico di Catania (- 21 milioni di euro, pari ad un calo del 17,2 per cento) e il Polo Ict dell’Aquila (-21 milioni di euro, pari ad un calo del 15,9 per cento).

Il dato emerge dal monitor dei distretti del Mezzogiorno curato dalla direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo. La pubblicazione rileva che nel primo semestre del 2022 i distretti industriali del Mezzogiorno hanno sfiorato i 4,6 miliardi di euro di esportazioni: le variazioni tendenziali sono a doppia cifra: +21,6 per cento sul 2021 e +22,2 per cento sul 2019.

Il risultato è migliore rispetto a quanto si registra a livello nazionale (+17,7 per cento vs. gennaio-giugno 2021; +18,6 per cento vs. gennaio-giugno 2019)1, grazie soprattutto ai risultati conseguiti nei mesi primaverili.

Tutte le 6 regioni del Mezzogiorno in cui si monitorano distretti industriali (Campania, Puglia, Abruzzo, Sicilia, Sardegna e Basilicata) hanno registrato esportazioni in aumento sia rispetto al primo semestre 2021, che rispetto ai livelli pre-pandemici del primo semestre 2019.

Fa eccezione solo la Sardegna, con un lieve calo del 3,8 per cento nel confronto con il primo semestre 2021. Dall’osservazione dei singoli distretti industriali del Mezzogiorno si rileva che 25 sui 28 monitorati mostrano risultati in crescita rispetto al primo semestre 2021; scendono a 19 se confrontati col periodo pre covid. (Redazione)

vedi

Settore farmaceutico traina la Sicilia