Cre.Zi.Plus presenta la rivista Cyberzone

la copertina del n.23 di Cyberzone

(Carmela Corso) Festa grande, sabato 6 aprile, negli spazi del Cre.Zi.Plus (community hub per l’innovazione culturale) all’interno dei Cantieri Culturali alla Zisa , per la presentazione ufficiale in anteprima, a cura di Cyberzone ed Edizioni Bisso in collaborazione con Cantiere cucina e Brusio netlabel, dell’ultimo numero di Cyberzone: la rivista di cultura, filosofia, semiotica, arte e musica fondata a Palermo nel 1996: un esperimento editoriale ideato dal Centro sociale autogestito di via Montevergini, attento alle tecnologie digitali, ai movimenti hacker, all’hacktivism, così come alla letteratura cyberpunk e ai fenomeni sociali e controculturali di quegli anni. Un progetto visionario capace di coinvolgere importanti nomi come Franco Berardi, Jean Baudrillard, Michel Maffesoli, Marc Augé, Paul Virilio,  Antonio Caronia, Ryoji Ikeda, Manlio Sgalambro e Derrick de Kerckhove, e che oggi rinasce a nuova vita nel numero “L’io a venire” che ha chiamato a raccolta artisti e intellettuali come Marcello Faletra, Serge Latouche, Michel Maffesoli, Julia Lillard, Enzo Macaluso, e tantissimi altri.

Mattatore dell’evento l’autore della copertina István Horkay, artista ungherese digitale e video di fama internazionale con all’attivo documentari e numerosissime mostre in Europa, Stati Uniti, Cina, Giappone, Australia.

Dopo la presentazione delle ore 18 Cantiere Cucina resterà aperto per un aperitivo o una cena mentre, a partire dalle 21.30, la serata continua con ben due live set organizzati da Brusio Netlabel in compagnia di Cramo (ambient/no linear) e Alessandro De Rosalia (experimental/techno).  Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.  Maggiori info all’indirizzo cyberzoneperiodicovisionario@gmail.com o al 3491221250

Lascia un commento