Covid-19: Liquigas fa fronte insieme con Cgil, Cisl e Uil

Andrea Arzà

Liquigas, primo operatore in Italia nella distribuzione di Gpl e Gnl, ha sostenuto la campagna di raccolta fondi Aiuta chi ci aiuta, lanciata dalle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil per far fronte all’emergenza sanitaria, contribuendo con una donazione aggiuntiva a quanto già raccolto dai propri dipendenti. Complessivamente Liquigas mette a disposizione della Protezione Civile 75mila euro che saranno dedicati a potenziare le strutture di terapia intensiva del Servizio Sanitario Nazionale.

Aderendo prontamente alla campagna nazionale, più di 200 dipendenti dell’azienda si sono impegnati a devolvere oltre 1200 ore di stipendio a sostegno degli operatori in prima linea nella lotta alla pandemia generata dal covid-19, raccogliendo in totale più di 25mila euro. Liquigas, oltre ad aver promosso la campagna, ha deciso di sostenere la raccolta donando un contributo doppio rispetto a quanto messo a disposizione dai propri dipendenti.

In un momento di grande criticità e limitazioni imposti dal covid-19, la collaborazione e la solidarietà sono l’energia che permette di supportare concretamente le comunità nel far fronte a difficoltà impreviste – ha dichiarato Andrea Arzà, amministratore delegato di Liquigas – sono orgoglioso dello spirito con cui i nostri dipendenti hanno accolto questa iniziativa e voglio ringraziarli per la grande responsabilità che dimostrano ogni giorno nel garantire la continuità dell’approvvigionamento energetico agli italiani e alle tante aziende che sono l’eccellenza del nostro paese. Oggi, e ancor più domani, quando saremo chiamati a disegnare il nostro nuovo futuro, sarà importante farlo in modo responsabile, sicuro e sostenibile, per noi e per l’ambiente. Per questo Liquigas si impegna con maggiore motivazione e determinazione ad essere al fianco degli italiani.” (Redazione)

vedi

Un progetto per studenti e famiglie a cura di Liquigas

 

 

Lascia un commento