Corte dei Conti: niente inaugurazione dell’anno giudiziario

ph Thomas Martinsen on Unsplash

La cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti, un evento molto importante anche per la politica che, spesso, raccoglie suggerimenti, inviti e ammonizioni intorno alla propria funzione, era prevista il 6 marzo. Ma l‘emergenza coronavirus  non vede confini geografici, non fa sconti, non distingue un supermarket da un palazzo nobiliare e, quindi, non riconosce neanche  l’alta funzione ricoperta dai giudici ne tantomeno i gradi, i titoli o il rango.

Pertanto, visto il decreto legge del 23 febbraio 2020 n.6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”, sentiti il procuratore regionale e il presidente del Consiglio dell’ordine degli Avvocati, il presidente Guido Carlino ha ritenuto di annullare lo svolgimento del consueto evento. Il decreto è stato emesso in data 26 febbraio e, da allora, la situazione non è affatto migliorata, anzi la crisi è ancora in corso e non pervengono segnali di tipo diverso. (Redazione)

 

vedi pure

A causa del coronavirus a messa sospesa la stretta di mano

 

 

 

Lascia un commento