Conferenza ottima occasione

Conte (a sinistra) e Trump nel 2017

(Sergio Scialabba) L’ arrivo di Khalifa Haftar conferisce al vertice internazionale per la Libia un valore diverso, e lo stesso vale per la capitale della Sicilia, il cui ruolo nel Mediterraneo da storico si spera possa diventare politico. O, meglio, ritornare ad esserlo, perchè in tempi passati è stato così. L’ arrivo del generale che, tempo addietro, è stato individuato come personaggio chiave delle sorti libiche, da quando ha fatto sapere di avere le idee chiare e progetti precisi, è stato preceduto da un estenuante lavoro diplomatico. Il che è abbastanza normale. E’ pure apparso chiaro che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ambisca a che il summit produca un risultato concreto che si tradurrebbe, quindi, in una iniezione di credibilità per il governo e sua personale. Conte ha parlato a luglio della questione libica con il presidente americano Donald Trump. Il risultato concreto sarebbe un bene anche per lo Stato italiano e per la Sicilia, la sua porzione di territorio geopoliticamente più importante. 

Lascia un commento