Con Poste per le donne a Pollina

ph Danie Franco on Unsplash

Si è chiusa al Teatro di Pietra Rosa che, da Pollina, domina il Parco delle Madonie, la 14esima edizione del Festival di Valdemone, con un messaggio dalle artiste e da tutte le donne che hanno partecipato, a conclusione dello spettacolo La crisis de la imaginacion.

La performance della compagnia spagnola Cia Rauxa porta in scena con forza, determinazione e dolcezza un messaggio d’amore contro la violenza: “Un palloncino. Un bambino mai nato. Una donna che danza sola. E con lui. Lui che ama forse a modo suo. Forse non ne è capace. Si cercano. Si trovano. Danzano di nuovo insieme. La luna. Di nuovo il bambino“.

Un cartellone, quello di quest’anno, dedicato interamente alla figura della donna e che, grazie anche al sostegno di Poste Italiane, ha potuto contare su collaborazioni di artisti anche internazionali. Un festival partecipato e sentito, come dimostrano le 3000 presenze che hanno affollato il piccolo borgo e che, grazie a 3 artisti illuminati, continua a crescere e attrarre anche molti stranieri.

Il progetto è nato come una festa tra amici artisti” racconta Mario Barnaba, uno degli organizzatori, insieme con Stefania Soldano e Virgilio Rattoballi. “Non siamo stati noi a scegliere il luogo ma il luogo a scegliere noi. E noi ce ne siamo innamorati”.

Stradine impervie che adattiamo alle nostre performance e viceversa. Panorami mozzafiato. E un teatro che apre il cuore. “Abbiamo iniziato facendo di tutto – continua Barnaba – Recitando, gestendo la comunicazione, staccando i biglietti. Anche cucinando, per le strade si mangiava quello che improvvisavamo. Eravamo graditi ospiti. Ora siamo perfettamente integrati con la comunità. Pollina è il festival e il festival è Pollina”.

La cosa straordinaria è che tutto ha conservato ancora il volto di una festa ma con un cartellone che cresce qualitativamente ogni anno. “La nostra ambizione – conclude Barnaba – è di portare questo progetto adolescente certamente alla maggiore età”. Un festival che, secondo le intenzioni di Poste Italiane, vuole portare lustro a Pollina ed essere un esempio virtuoso per tutta la Sicilia. E che, grazie al sostegno della comunità, del comune e di altri sponsor, partecipa allo sviluppo culturale ed economico del territorio. (Redazione)

vedi

Papa benedice manna delle Madonie