“Coloro che danneggiano le scuole danneggiano i propri figli”

la scuola primaria Maneri-Ingrassia

Tutta la giunta comunale, unitamente a diversi presidenti e consiglieri di Circoscrizione, dirigenti, insegnanti e personale delle scuole ha dato vita oggi ad un flash mob svoltosi simultaneamente in 12 diversi plessi scolastici della città all’insegna dello slogan “No ai ladri di futuro“.

Leoluca Orlando

Un “abbraccio virtuale alle scuole“, come lo ha definito il sindaco Leoluca Orlando, che “vuole essere una risposta all’inciviltà rappresentata dai ripetuti episodi di vandalismo, furti e danneggiamenti perpetrati contro le stesse scuole e asili”.

Coloro che danneggiano le scuole – ha detto ancòra il sindaco – danneggiano i propri figli prima di tutti, dimostrano che la scuola nel suo complesso è una comunità che dà fastidio a chi vuole fermare il cambiamento.”

E’ stato annunciato l’avvio nelle prossime settimane di una piattaforma digitale che permetterà alle ragazze e ai ragazzi ed alle famiglie di segnalare comportamenti e fatti anomali che avvengono attorno alle scuole.

Un modo per ribadire – ha sottolineato il primo cittadino – che le scuole vanno protette innanzitutto con una doverosa azione civile che coinvolga la comunità, una forma di controllo sociale affiancato al controllo e alla repressione che spettano alle forze dell’ordine.” 

Le scuole e gli asili presso cui si è svolta l’iniziativa sono stati: Federico II; Istituto Comprensivo Sperone/Pertini; Direzione Didattica Maneri/Ingrassia; Istituto Comprensivo Giovanni Falcone; Istituto Comprensivo Mattarella/Bonagia; Istituto Comprensivo Giuseppe Di Vittorio; Istituto Comprensivo Manzoni/Impastato; Istituto Comprensivo Renato Guttuso; Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini, asilo nido Peter Pan; asilo nido La Malfa; Asilo nido Papavero  (Redazione

 

 

 

Lascia un commento