Collaborazione tra Uber e Tci

ph Ouael Ben Salah on Unsplash

In occasione del World Tourism Day, Uber, azienda leader nel settore dei servizi di mobilità, ha, a suo tempo, annunciato una collaborazione unica con il Touring Club Italiano, istituzione storica dedicata all’esplorazione e alla promozione del patrimonio culturale e naturale del nostro Paese.

Dall’incontro è scaturita la valorizzazione di 5 meravigliosi luoghi d’Italia: Villa Regina (Torino), Museo ferroviario di Pietrarsa (Napoli), Chiesa di San Maurizio (Milano), Casa museo di Hendrik Christian Andersen (Roma), Orto botanico dell’Università di Palermo.

Il Museo ferroviario di Pietrarsa a Napoli

Fondato nel 1894, il Touring Club Italiano ha sempre avuto come missione quella di incoraggiare l’esplorazione e la conoscenza delle bellezze italiane, attraverso guide, mappe e iniziative culturali.

Il sodalizio è un vero e proprio baluardo della cultura italiana, che conta, oggi, oltre 300mila soci e collabora con enti e istituzioni di varia natura per la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio italiano la cui dimensione è ben nota.

La collaborazione tra Uber e il Touring Club Italiano è orientata a far scoprire luoghi storici unici e poco conosciuti nelle principali città italiane – Roma, Milano, Napoli, Palermo e Torino, dove è attivo il servizio Uber – tra ville, musei, chiese e altre iconiche destinazioni.

Sono siti, monumenti e manufatti che raccontano storie affascinanti e rappresentano vere e proprie gemme del nostro patrimonio culturale, ora facilmente raggiungibili anche con Uber.

Il nostro obiettivo con questa collaborazione è offrire un’opportunità senza precedenti per scoprire o riscoprire l’Italia – afferma Lorenzo Pireddu, General Manager di Uber Italia. – Con l’esperienza e la passione del Touring Club Italiano, possiamo aiutare residenti e turisti a connettersi con le radici culturali del nostro paese in modo semplice e conveniente“.

Da ieri è disponibile in app la prima di una serie di destinazioni esclusive, selezionate e gestite dagli esperti del Touring Club, parte del patrimonio artistico e culturale di alcune tra le maggiori città italiane.

Pertanto, sarà possibile prenotare delle corse, tramite l’app Uber, verso luoghi affascinanti, spesso fuori dai circuiti turistici tradizionali, godendo di un’esperienza autentica e arricchente.

Questo accordo rappresenta un nuovo capitolo nella storia di entrambe le organizzazioni, unendo innovazione e tradizione in un progetto che celebra e valorizza le ricchezze del nostro Paese.

Uber e Touring Club Italiano invitano tutti gli appassionati di storia, cultura e viaggi a partecipare a questa straordinaria avventura, alla scoperta degli angoli più segreti e affascinanti d’Italia. (Redazione)

vedi

Il Tci propone Santa Caterina