Ci sono ancora margini per la corsa solitaria

lo stadio “Renzo Barbera”

Il Palermo si prepara alla 21esima di campionato in una condizione psicologica decisamente migliorata. La trasferta in programma il 26 gennaio impegnerà i rosanero col Marina di Ragusa, la squadra che ha fermato il Savoia sullo 0 a 0. I rosanero sono reduci da una vittoria casalinga contro il Roccella che, sebbene di misura e su rigore, fa tirare a tutti un sospiro di sollievo. Ma è soprattutto il pari del Savoia – che tuttavia sèguita ad essere una agguerrita inseguitrice – a consentire alla capolista di tornare ad allungare il distacco. E la prossima partita è una di quelle che si prestano a questa operazione. La società, intanto, è intervenuta sulle condizioni del terreno di gioco dello Stadio Renzo Barbera, precisando che la colorazione del prato dipende dal ritardo con il quale l’erba invernale sta sostituendo quella estiva, dovuto al fatto che la trasemina sia stata effettuata dovendo tener conto degli impegni con le Nazionali degli scorsi mesi di ottobre e novembre.Il fondo del terreno, a prescindere dalla pigmentazione dell’erba, rimane in condizioni più che soddisfacenti. (Redazione)

 

vedi

Rischio pantano per il rosanero

 

 

 

Lascia un commento