Chieste garanzie per Euroservice

il particolare di un bus Amat

La decisione di Amat di concedere una proroga alla cooperativa Euroservice per la pulizia degli autobus, scongiurando la revoca dell’appalto, è un primo segnale di attenzione dopo settimane di assordanti silenzi” dicono Gianluca Colombino della Cisal Palermo e Luca Colletta della Cisal terziario.

Ci lascia perplessi però che l’azienda conceda una proroga senza una data certa, ‘fino alla conclusione delle procedure per l’individuazione del nuovo contraente’: una formula che non fa stare per nulla tranquilli i 40 lavoratori.

Né ci soddisfa l’eventuale paventato affidamento a Reset che, a fronte di 40 licenziamenti, gioverebbe ad appena 28 dipendenti mentre gli altri, oltre un migliaio, resterebbero a bocca asciutta.

Per questo lanciamo un appello alle forze politiche perché si predisponga un bando che attivi la clausola sociale di garanzia occupazionale, peraltro prevista dal contratto applicato a tutela degli attuali lavoratori”.

La pulizia dei mezzi pubblici è diventata un servizio ancora più delicato durante il periodo della pandemia. Aspetto della questione che si collega con la salvaguardia dei livelli occupazionali ma si intreccia, anche, con quello delle carenze del personale comunale. (Redazione)