Chiara, fresca e dolce acqua

Park Street on Unsplash

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2021 – il 22 marzo – ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, prevista all’interno delle direttive dell’agenda 21 nonchè risultato della conferenza di Rio, una ricerca condotta da Toluna per Culligan International in 11 Paesi analizza gli stili di consumo in tema di acqua e sostenibilità nell’anno della pandemia.

In Italia il 76 per cento degli intervistati si dichiara pronto a ridurre il proprio utilizzo di plastica monouso, eppure più della metà continua a consumare acqua in bottiglie PET.

Negli ultimi anni, le campagne di sensibilizzazione sulle buone pratiche ambientali hanno contribuito ad aumentare il livello di informazione e la consapevolezza dei cittadini sulla necessità di proteggere il nostro pianeta e salvaguardarne le risorse.

Una nuova coscienza che ha generato negli italiani ottimi propositi in tema di sostenibilità, ma una ancora scarsa applicazione nella pratica. A confermarlo, la ricerca condotta a febbraio 2021 da Toluna per il Gruppo Culligan, leader mondiale nei sistemi per il trattamento dell’acqua, su un panel internazionale (Ricerca condotta da Toluna per Culligan International (Culligan, Zero Water, Zip e altri brand locali) in Nord America, Europa e Australia a febbraio 2021).

Nel nostro Paese, il tasso di riciclo della plastica è pari al 29 per cento sul totale della raccolta, mentre il resto finisce negli inceneritori o nelle discariche. È così che l’Italia conserva il primato europeo per il consumo di minerali, con ben 8 miliardi l’anno di bottiglie acquistate

Lo studio mira a indagare comportamenti legati al consumo di acqua da bere – a casa e fuori casa – in un anno senza precedenti segnato dalla pandemia di covid-19. Secondo i dati emersi dalla ricerca, il 76 per cento degli intervistati italiani ritiene che ridurre l’utilizzo di plastica monouso – ad esempio, sostituendo le bottiglie in PET con borracce riutilizzabili e prediligendo l’acqua del rubinetto alle minerali – sia una delle prime azioni da compiere per ridurre il proprio impatto ambientale.

Nonostante ciò, cambiare le “vecchie” abitudini sembra non essere così semplice: sempre secondo la ricerca Culligan, il 59 per cento del campione intervistato preferisce ancora consumare acqua minerale in bottiglia a casa, e il 66 per cento fuori casa.

Eppure, la ricerca rileva che il 60 per cento degli intervistati in Italia è consapevole che l’abuso di oggetti in plastica monouso come le bottiglie d’acqua minerale è dannoso per l’ambiente e che la loro riciclabilità non risolve il problema ecologico.

Nel nostro Paese, il tasso di riciclo della plastica è pari al 29 per cento sul totale della raccolta (dati Corepla 2020), mentre il resto finisce negli inceneritori o nelle discariche. È così che l’Italia conserva il primato europeo per il consumo di minerali, con ben 8 miliardi l’anno di bottiglie acquistate (dati gruppo Cap 2020).

La percezione di maggiore sicurezza delle minerali è alla base di tali consumi: quasi il 50 per cento degli intervistati, infatti, è convinto che l’acqua del rubinetto sia meno sicura di quella confezionata, nonostante l’Italia possa vantare uno dei migliori acquedotti a livello europeo (Ricerca dell’Irsa, l’istituto del Cnr deputato al controllo della qualità dell’acqua, l’Italia si posiziona al quinto posto in Europa per qualità dell’acqua del rubinetto), strettamente regolato dal decreto 31/2001 e soggetto a costanti controlli delle aziende sanitarie che ne certificano la salubrità dell’acqua.

Per chiunque senta la necessità di migliorarne ulteriormente le qualità organolettiche, inoltre, esistono in commercio sistemi per il trattamento dell’acqua al punto d’uso in grado di eliminare l’odore di cloro, di regolare la presenza di sali in base a gusti ed esigenze, nonché di refrigerare e gasare l’acqua all’istante: una valida alternativa al consumo di acqua in bottiglie di plastica che può rappresentare una pratica soluzione per gli Italiani pronti a compiere quel passo in più a favore di consumi concretamente green.

 D’altra parte, chi non sogna, tutti i santi giorni, una bella remise en forme all’insegna di un percorso benessere che coniughi nel quotidiano una sana alimentazione con una corretta idratazione dell’organismo? Gli esperti consigliano di assumere almeno un litro e mezzo d’acqua al dì e “assaporare” una buona acqua, al di là degli ovvi effetti benefici, significa dissetarsi con attenzione, cognizione e soddisfazione.

La bottiglia in vetro da 0,5Lt di Kasanova

Kasanova, sempre attenta all’evoluzione e all’innovazione del mercato, offre una soluzione intelligente (e conveniente), un prodotto esclusivo ottimo alleato del “bere bene”. Basta scegliere una delle caraffe filtranti BWT, per la miglior scelta responsabile ed economica: acqua direttamente dal rubinetto microfiltrata in poco tempo, pura e di alta qualità.

Le bottiglie pesanti del supermercato, più costose e dannose per l’ambiente, possono diventare in men che meno un lontano ricordo. Le caraffe Kasanova, dal design ricercato, sono comodissime e leggere da trasportare, confortevoli sia nel versare che nel riempire. Dotate di filtro interno, eliminano ogni sorta di impurità e rendono l’acqua sana e leggera (e per gli amanti del “frizzante” sono disponibili i gasatori).

In tutti gli store Kasanova la corsa è iniziata: disponibili la caraffa, la bottiglia e il sistema filtrante, i gasatori, la borraccia, i dispenser, il thermos e la elegante bottiglia in vetro da 0,5 Lt, chiusura ermetica, lavabile in lavastoviglie, non altera odori e sapori del contenuto, corpo trasparente grazie alla quale non è più necessario ricorrere alle scomode e antiestetiche bottiglie in plastica per portare a tavola acqua, bibite, succhi o qualsiasi altra cosa.

Questa bottiglia può contenere qualsiasi tipo di liquido senza alterarne il sapore o l’odore grazie alla semplicissima ed efficientissima chiusura ermetica con fascia in silicone. È realizzata completamente in vetro resistente e trasparente, ideale per avere sempre sott’occhio il contenuto e sapere quando è sul punto di terminare. Grazie alla sua eleganza, si abbinerà a qualsiasi set da cucina già in vostro possesso. (Redazione)