Charity di Poste Italiane con Babbo Natale

Drz on Unsplash

(Redazione) Si è concluso poco prima di Natale, con l’ultima tappa all’Ics “Rita Borsellino” , il progetto siciliano con i postini di Babbo Natale e Ri-giochiamo, iniziativa di charity che insieme con Poste Italiane e Croce Rossa Italiana “dona” una seconda vita ai giocattoli.

Quattro in totale gli istituti scolastici siciliani che hanno partecipato. Tra questi, oltre all’Ics “Rita Borsellino” anche il “Terzo Circolo Didattico San Nicolò Politi” di Adrano, il “Lombardo Radice Donano” di Caltanissetta e il “IV Circolo Giovan Battista Quinci” di Mazara del Vallo.

Ma non è tutto. In pochi giorni sono arrivate 180 mila letterine che i cosiddetti Postini di Babbo Natale hanno consegnato tramite i 155 Uffici Postali della provincia di Palermo e le 600 cassette rosse di impostazione.

In questo 2020 segnato dalla pandemia globale Poste Italiane ha deciso di rinnovare l’appuntamento con la tradizione e raccogliere “speranze e desideri” dei bambini.

Come ogni anno, sono migliaia le missive che i portalettere intercettano nel circuito postale e alle quali Babbo Natale risponde con un pensiero.

Molte le frasi e i pensieri dedicati all’emergenza sanitaria: “Caro Babbo Natale come stai, il virus è arrivato anche da te? I tuoi elfi stanno bene?” e “Quest’anno il regalo più grande saranno la compagnia e l’amore delle persone che amiamo” per citarne solo un paio.

 

 

 

 

Lascia un commento