Cenare all’aperto: uno dei grandi piaceri estivi secondo TheFork

Cenare all’aperto a Palermo è uno dei grandi piaceri estivi

(Redazione) Secondo TheFork, app numero uno nella prenotazione online dei ristoranti a livello globale, le ricerche della sezione a maggio 2020 sono più che triplicate (+254 per cento) rispetto a maggio 2019.

Trend ancora più interessante per giugno 2020, dove c’è stato un aumento del traffico nella ricerca del 224 per cento rispetto a giugno 2019 e siamo solo a metà mese. 

A questo punto resta da chiedersi, quali dehors scegliere? Su TheFork molti ristoranti hanno segnalato la possibilità di cenare all’aperto: si va dalle terrazze con vista eccezionale a giardini segreti urbani, dai classici tavolini all’aperto nei centri cittadini al verde degli agriturismi fuoriporta.

Cenare all’aperto, nelle atmosfere magiche delle borgate marinare o del Vecchio Centro, è uno dei grandi piaceri estivi della capitale della Sicilia sia che ci si trovi in romantica compagnia, con amici o in famiglia. A Palermo e dintorni ci sono almeno nove locali:

 

Le terrazze di Magaggiari a Cinisi

Quid gusto siciliano Il nome dice tutto: lo chef Rosario Mezzatesta mette al centro della sua cucina i sapori tradizionali della Sicilia con un po’ di sperimentazione e creatività, per un risultato senz’altro da provare. I tavoli all’aperto vi faranno godere della vista sugli splendidi giardini di Piazza Marina e sul Ficus più grande d’Europa.

Al Fresco Giardino e Bistrot  Una location veramente suggestiva quella di Al Fresco Giardino e Bistrot, nel cuore del percorso arabo-normanno di Palermo, a due passi dalla Cattedrale. Quest’oasi verde ricca di vegetazione, sarà la cornice perfetta per un pranzo o una cena all’aperto all’insegna del buon cibo, come ad esempio i loro Panini Slow Speciali il cui pane, lievitato per 24 ore, è preparato artigianalmente con farine Molini del Ponte e lievito madre e farcito con i migliori ingredienti tra i Presidi Slow Food del territorio.

Tannura Osteria A due passi dall’Orto Botanico di Palermo, Tannura Osteria offre una cucina siciliana creativa, partendo dai sapori della tradizione ma strizzando l’occhio ad accostamenti più contemporanei e i loro maccheroncini rigati con battuta di maialino nero dei Nebrodi talli siciliani e crumble di pomodoro rosso Siccagno ne sono un esempio. Gli spazi sono molto ampi, sia all’interno che all’esterno dove potrete rilassarvi in un dehors riservato e tranquillo.

da Sciuscià la Sicilia incontra Napoli

Sciuscià: pizzeria nata dalla passione di Salvatore Esposito che è riuscito a unire la tradizionale pizza partenopea con i sapori delle terre siciliane. Il cavallo di battaglia di Sciuscià sono senz’altro le pizze ‘mbuttite: classiche pizze caratterizzate però da un cornicione morbido e gustoso‚ ripieno di creme preparate artigianalmente‚ come quella alle noci‚ al salmone‚ ai funghi o ai friarielli, tutte da gustare nell’ampio e tranquillo dehors nelle migliori giornate estive.

Locale: perla nel cuore di Palermo, da Locale gusterete i piatti gourmet dello Chef Lorenzo Muratore ispirati alla tradizione siciliana, preparati con prodotti biologici e di prima qualità – come ad esempio i “Fuori Norma” rigatoni freschi con pomodoro, melanzane fritte, ricotta salata e straccetti di maialino disidratato. La ciliegina sulla torta è senz’altro il cortile interno, intimo e dall’arredamento originale, perfetto per godersi un pasto all’aria aperta.

Balata Sicilian Experience: una vera Sicilian Experience quella di Balata, che parte dagli elementi gastronomici tipici dell’Isola e che con ricerca e passione arriva a dei sapori più contemporanei e moderni, come i mezzi paccheri di ragù di tonno e calamaro cotto a fiamma lenta, “muddica atturrata” al nero di seppia e spuma all’aglio dolce. Oltre agli ampi spazi interni, Balata dispone anche di tavoli esterni davanti al locale per godersi anche le migliori giornate estive.

uno dei tavoli all’aperto del ristorante La botte 1962 a Monreale

La Botte 1962 (Monreale): da più di 50 anni La Botte 1962 è un punto di riferimento per la gastronomia siciliana, con un menù casereccio e dai sapori autentici. Potrete godervi un pranzo o una cena all’aria aperta, lontani dal caos cittadino, giacché il ristorante è situato su una verde collina dalla quale è possibile scorgere un bellissimo panorama sulla vallata circostante.

Le terrazze di Magaggiari (Cinisi) :amore per le materie prime e passione per la cucina mediterranea con una location d’eccezione a pochi chilometri da Palermo: immaginate di gustare delle fettuccine al gambero rosso e pesto di pistacchi di bronte, affacciati sul mare nel tepore di una giornata estiva. Questo è Le Terrazze di Magaggiari.

U Bagghiu (Polizzi Generosa) vanta una posizione speciale, affacciato sul Parco delle Madonie a qualche chilometro da Palermo, perfetto per una gita fuori porta. Lontani dal caos della città, nell’entroterra siciliano, qui sarete accolti in un delizioso dehors per gustare una cucina casareccia dai sapori autentici, tra pasta fresca e grigliate di carne.

 

vedi

TheFork lancia i dining bond per salvare i ristoranti 

 

 

Lascia un commento