C’è tempo fino al 3 ottobre per diventare volontari di Telefono Amico

ph Daria Nepriakhina on Unsplash

(Redazione) Sono aperte fino al 3 ottobre le iscrizioni al corso di formazione per diventare volontari dell’organizzazione di volontariato Telefono Amico Italia che, da oltre 50 anni, si prende cura, al telefono e via email, delle persone che hanno bisogno di essere ascoltate ed è presente anche in Sicilia con la sede locale di Telefono Amico Palermo.

La formazione, riservata a 100 aspiranti volontari, quest’anno prevede lezioni digitali dal 21 ottobre 2020 fino a metà febbraio 2021. Seguirà una serie di incontri di preparazione pratica che avverranno, invece, in presenza, a cura del Centro locale di Telefono Amico Italia di riferimento.

Chi è interessato a intraprendere questo percorso può compilare il form sul sito http://www.telefonoamico.it/corso_nuovi_volontari_2020_2021/

È previsto un corso teorico-pratico obbligatorio di circa sei mesi finalizzato ad acquisire gli strumenti principali per instaurare e gestire una relazione di aiuto nei confronti di chi si trova ad affrontare un’emergenza ma, anche, di chi vive una situazione quotidiana di disagio e sofferenza.

Nei primi sei mesi del 2020, accanto ad una importante crescita del bisogno di aiuto, abbiamo registrato anche un forte picco di richieste di informazioni da parte di aspiranti volontari: questi mesi di lontananza fisica hanno portato molte persone a riscoprire la voglia di stare vicino agli altri anche ‘a distanza’, mettendo a disposizione il proprio tempo e la propria capacità di ascolto

In questo momento così difficile, parallelamente alle richieste di aiuto, è aumentato anche il bisogno di volontari adeguatamente formati per la nostra attività di ascolto. Tradizionalmente i corsi si svolgono in presenza nei nostri 20 centri territoriali distribuiti su tutto il territorio nazionale, ma quest’anno, a causa dell’emergenza covid-19, abbiamo preferito, almeno in questa prima fase, optare per la formazione a distanza” spiega la presidente di Telefono Amico Italia Monica Petra.

La sperimentazione, al momento, coinvolge soltanto una parte dei centri locali: Bassano del Grappa, Bolzano, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Sassari, Trento e Treviso. Nei primi sei mesi del 2020 Telefono Amico Italia ha registrato un netto aumento di telefonate e messaggi ai suoi tre servizi di ascolto: chiamate vocali attraverso numero unico 02 2327 2327, chat attraverso il numero whatsapp 345 0361628 e email attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito www.telefonoamico.it. 

Le chiamate vocali sono state quasi 23mila e sono arrivate principalmente da uomini (64 per cento). La fascia di età che ha usato maggiormente il numero unico è stata quella compresa tra i 46 e i 55 anni (28 per cento), seguita dalla fascia 56-65 anni (23 per cento) e quella tra i 36 e i 45 anni (22 per cento). Quasi 2.000 persone hanno, invece, chiesto aiuto attraverso il servizio whatsapp Amico: principalmente donne (60 per cento) e di età inferiore rispetto a chi ha utilizzato le chiamate vocali.

Il 34 per cento delle chat ha coinvolto persone tra i 26 e i 35 anni, il 23 per cento tra i 18 e i 25 anni e il 17 per cento tra i 36 e i 45 anni. Il 12 per cento delle richieste di ascolto attraverso il servizio di messaggistica è arrivato inoltre da minori di 18 anni.  

 

vedi

Cresce il disagio, Telefono Amico cerca volontari

Un telefono amico di chi è solo a Natale

Telefono amico cerca volontari

 

 

 

Lascia un commento