Caffè protagonista a Rimini

ph Jakub Dziubak on Unsplash

I maestri italiani della gelateria artigianale, l’eleganza e la creatività della pasticceria internazionale, il cioccolato, dalla materia prima alle lavorazioni d’eccellenza, i lievitati e tutte le varianti del pane, l’aroma del caffè, dall’espresso ai più meditativi specialty coffee. E, ancora, concorsi, talk, internazionalità, giovani e le principali innovazioni del settore.

Tutto questo è stato Sigep, organizzato da Italian Exhibition Group, la cui 45esima edizione si chiude oggi 24 gennaio 2024 alla Fiera di Rimini, l’appuntamento di riferimento per il mondo del foodservice dolce, vetrina delle eccellenze legate alle filiere artigianali di gelato, pasticceria, panificazione, caffè e cioccolato.

Tante le innovazioni del settore tra i padiglioni, accompagnate dalle ultime tendenze in tema di consumo e di nuovi format per i locali. Le filiere di Sigep rappresentate nei 28 padiglioni della fiera con un layout rinnovato e funzionale alla visita di buyer e operatori, con oltre 1.200 brand espositori per 129mila metri quadrati del quartiere espositivo. Presenti anche 39 eccellenze siciliane.

Grazie alla collaborazione con le associazioni artigiane e industriali di settore, le associazioni nazionali e globali dei maestri gelatieri e pasticcieri, dei panificatori, dei baristi e degli specialisti del caffè, Sigep 2024 ha creato nuove opportunità di business e networking, fornendo approfondimenti sui mercati stranieri.

Tutto a partire dalle novità di prodotto nei diversi settori, gli ultimi trend dal packaging alle tecnologie legate a macchinari e impianti, con un’attenzione particolare ai temi attuali che coinvolgono la gestione dell’impresa e del personale.

Ampio spazio alle tematiche della sostenibilità, cultura del prodotto e sviluppo del marketing, fino all’innovazione digitale.

La proiezione internazionale di Sigep si intensifica a ritmo serrato: tra gli oltre 1.200 brand presenti, la quota estera sfiora il 18 per cento complessivo con ben 35 paesi rappresentati. Lo conferma anche la recente espansione verso i mercati asiatici, che ha visto nel corso del 2023 l’apertura strategica al mercato cinese con Sigep China, nella città di Shenzhen e il lancio di Sigep Asia su Singapore.

Il rinnovato e implementato supporto di Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane ha esaltato esponenzialmente la già nutrita rappresentanza di buyer attesi a Rimini (oltre 500 top buyer da 84 paesi). Qui hanno trovato un fitto programma dedicato per incontrare le aziende top del settore, la cui presenza da sempre anima Sigep.

Internazionalità in primo piano anche nella Vision Plaza, dove i talk programmati hanno fornito indicazioni sugli aspetti più competitivi del business internazionale del dolce artigianale, così come sui temi di più pressante attualità: sviluppo sostenibile, formazione, tecnologia.

In tutta la fiera spazi eventi, promossi da associazioni e media partner, con qualcosa come 100 talk che hanno coinvolto 200 relatori, 50 dei quali internazionali. Più di 1000 gli eventi organizzati dagli espositori stessi.

I campionati internazionali sono stati uno dei principali volani della manifestazione, occasione unica anche per le giovani leve per conoscere i grandi maestri e apprendere abilità tecniche, creatività e innovazione.

Nelle 6 Arene dedicate si sono alternati concorsi internazionali, workshop e demo. Alla Gelato Arena è tornato Gelato World Cup, il concorso più importante del mondo, che ha annoverato prove di gelateria, pasticceria, cioccolateria, ristorazione e scultura di ghiaccio, con il coinvolgimento di 11 team.

Nell’ambito del concorso è stata decretata la squadra vincitrice per il titolo di Campione del Mondo della Gelateria 2024. Con Sigep Gelato d’Oro sono stati premiati i migliori professionisti italiani del gelato e della pasticceria che hanno completato la seconda edizione di Gelato Europe Cup, in programma a Sigep 2025.

Tra le competizioni della Pastry Arena: il Campionato Mondiale di Pasticceria Juniores, JPWC, che valorizza i talenti dei giovani under 23: in gara 12 squadre impegnate sul tema Miti e leggende; i Campionati Italiani di Pasticceria Seniores e Juniores si sono disputati rispettivamente sui temi In viaggio verso l’Oriente e Un futuro sostenibile.

I giovanissimi della pasticceria si sono misurati nel progetto di formazione Sigep Giovani, in collaborazione con Pasticceria Internazionale, le aziende espositrici di Sigep e le scuole alberghiere di tutta Italia, al fine di mettere in pratica le conoscenze e le abilità apprese a scuola.

Riservata ancora una volta attenzione ai giovani nella Bakery Arena con Young Ideas, il concorso rivolto ai talenti dell’arte bianca delle scuole alberghiere e degli enti di formazione professionale italiani, che hanno potuto gareggiare sottoponendosi al giudizio di esperti panificatori.

Ben 7, infine, i campionati legati al mondo del caffè: il Campionato Italiano Baristi Caffetteria (CIBC), il Campionato Italiano Latte Art (CILA), la Brewers Cup, il Campionato Italiano Coffee in Good Spirits (CIGS), il Campionato Italiano Cup Tasters e il Campionato Italiano Coffee Roasting, Campionato Italiano IBRIK. Ci sono state oltre 24 competizioni, di cui 3 internazionali, con la partecipazione di concorrenti da 25 Paesi.

Sigep è stato organizzato da Italian Exhibition Group in collaborazione con: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Agenzia Ice; con il patrocinio di: Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Camera di Commercio della Romagna, Comune di Rimini. (Redazione)

vedi

Don Peppinu è anche a Miami