BRANCACCIO | Sicilia Futura si impegna per il castello di Maredolce

da sinistra Edy Tamajo, Giacomo Viscuso e Gianluca Inzerillo

“Pronti 2,5 milioni di euro destinati al recupero ed alla valorizzazione del Castello di Maredolce a Brancaccio.  Ci siamo quasi. Rivedremo il Castello di Maredolce in tutto il suo splendore”.

Ad annunciarlo è il deputato regionale di Sicilia Futura, Edy Tamajo che oggi insieme al consigliere comunale Gianluca Inzerillo e dal consigliere della seconda circoscrizione Giacomo Viscuso, è andato all’Assessorato Regionale ai Beni Culturali per approfondire lo stato di avanzamento del progetto relativo al recupero del bene storico-monumentale.
“I fondi –  spiega Tamajo – saranno distribuiti in tre progetti esecutivi che consentiranno presto alla collettività internazionale di fruire dello storico monumento”.
“Oltre alle opere di restauro” – prosegue il deputato di Sicilia Futura – sono previsti interventi di riqualificazione territoriale dell’area circostante e dell’itinerario arabo-normanno”.
“La città di Palermo – aggiunge il consigliere comunale Gianluca Inzerillo – “accresce sempre di più la sua capacità turistico-attrattiva con il recupero del Castello di Maredolce e ritiene altamente strategico e socialmente rilevante l’intervento di recupero e riqualificazione che interessa in particolare questa area della periferia Sud-orientale della città”.
Gratitudine espressa anche dal consigliere della II Circoscrizione e rappresentate della comunità del quartiere Brancaccio, Giacomo Viscuso .
“La collettività locale esulta nell’apprendere che in tempi relativamente brevi–  commenta  Viscuso – un sogno sta per divenire realtà”. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento