Bando Ersu anche per l’Accademia

ph Jaime Lopes on Unsplash

Il Cda di Ersu Palermo per il bando del prossimo anno accademico 2023/2024 ha alzato la soglia Isee da 21.500 a 22.500 euro per permettere a un maggior numero di giovani appartenenti a famiglie di operai, impiegati e partite Iva meno abbienti, di rientrare tra i beneficiari di borse di studio, posti letto e ristorazione universitaria gratuita. Resta, invece, invariato il valore Ispe (51.361,58 euro)”. A parlare è Michele D’Amico, presidente di Ersu Palermo, che annuncia la pubblicazione del bando di concorso sul sito per domani mattina 14 giugno 2023.

La partecipazione al concorso avviene esclusivamente online e, per l’anno accademico in corso, ha già visto l’attribuzione di più di 10mila borse di studio (100 per cento dei richiedenti), 800 posti letto messi a concorso e un assegno quale contributo alloggio per gli affitti (dando così un supporto al 100 per cento degli studenti richiedenti); mentre, sono quasi 500mila i pasti che annualmente vengono serviti agli studenti, gratuiti in maggior parte o con un piccolo contributo.

Anche gli studenti non ancora iscritti all’Università o diplomandi potranno già partecipare, mentre gli iscritti al secondo anno e successivi possono fare valere la loro carriera universitaria in termini di Cfu conseguiti entro il 10 agosto: l’attivazione della procedura online per la compilazione e l’invio della richiesta benefici inizia alle ore 9 del 15 giugno 2023 e il termine entro cui partecipare è fissato per le ore 14 del 31 luglio 2023.

Fra le novità che annuncia il presidente Ersu, Michele D’Amico, anche “l’aumento dell’8,1 per cento degli importi minimi delle borse di studio che, quindi, saranno più pesanti e un maggior numero di posti letto (da 800 dello scorso anno a 944) messi a concorso grazie all’acquisizione, da parte dell’Ente, delle strutture immobiliari San Nicolò all’Albergheria e SS. Salvatore a Palermo, nell’ambito della linea di finanziamento del Pnrr”.

I 48mila studenti della Sicilia occidentale che possono partecipare al bando sono iscritti o iscrivendi a istituzioni universitarie (Università degli Studi di Palermo, Lumsa di Palermo), Accademie di belle arti (Accademia di Palermo, Kandinskij di Trapani, Abadir di San Martino delle Scale, Michelangelo di Agrigento), conservatori di musica (Scarlatti di Palermo, Scontrino di Trapani, Toscanini di Ribera).

Le migliorie al bando sono state rese possibili dai fondi europei, nell’ambito del Pnrr, iniziativa Next Generation Eu, investimento 1.7 Borse di studio per l’accesso all’università della Missione 4, Componente 1. (Redazione)

vedi

Anche all’Accademia di Belle Arti