Bando alla plastica

ph Arshad Pooloo on Unsplash

Una direttiva sindacale a firma del sindaco Leoluca Orlando da oggi regolamenta le “misure urgenti per la raccolta differenziata dei rifiuti presso gli uffici e le strutture del Comune di Palermo, per la forniture di prodotti biodegradabili e compostabili”. La direttiva dispone il divieto di utilizzo di materiali monouso non biocompostabili in tutti gli uffici comunali e dispone anche che, per le future forniture di materiali monouso, i capitolati di gara escludano espressamente la possibilità di acquisto di materiali non biocompostabili. I materiali “vietati” sono quelli indicati dalla precedente ordinanza sindacale in materia e, quindi, quelli elencati nella direttiva comunitaria approvata con maggioranza schiacciante dal Parlamento europeo nel novembre dello scorso anno come anticipato vedi L’Europa rilancia su acqua e rifiuti. Si tratta, quindi, di una vera e propria messa al bando di posate, piatti, bicchieri, contenitori per alimenti in polistirolo e miscelatori per bevande. I rifiuti plastici, com’è noto, hanno raggiunto numeri impressionanti e sono una componente notevole dell’inquinamento marino. (Redazione)

Lascia un commento