Artémis Domaines per l’Ucraina

ph William Wendling on Unsplash

Il gruppo Artémis Domaines cui pertengono i rinomati Château Latour, Clos de Tart, Domaine d’Eugénie, Château Grillet, e Eisele Vineyard, ha annunciato un nuovo piano di borse di studio in partnership con la Gérard Basset Foundation e Liquid Icons, a sostegno dei professionisti dell’industria del vino di qualità che sono vittime della guerra e del conflitto geopolitico.

The Artémis Domaines Golden Vines Victims of Conflict Scholarships garantirà a 5 studenti una formazione viticola e vinicola in loco della durata di 6 mesi presso le proprie prestigiose tenute.

La finestra delle candidature è appena aperta. I candidati possono presentare domanda online fino al 4 luglio 2022 al seguente indirizzo.

Le borse sono state pariteticamente finanziate da Artémis Domaines e Gérard Basset Foundation in partnership con Liquid Icons.

Château Latour, Clos de Tart, Domaine d’Eugénie, Château Grillet in France e Eisele Vineyard in Napa Valley, USA saranno parte del programma.

Le 5 borse di studio sono fino a 20mila euro ciascuna. Ian Harris, Mbe DipWset in rappresentanza di Gérard Basset Foundation, Hélène Génin, direttore tecnico di Château Latour e Jean Garandeau di Artémis Domaines compongono la commissione del programma di borse di studio.

Frédéric Engerer, Ceo di Artémis Domaines, ha commentato: “Chiunque abbia seguito la distruzione che sta avvenendo oggi in Ucraina non può non essere commosso e provare un sentimento nei confronti delle persone le cui vite sono state colpite in modo così tragico.

Siamo qui lieti di collaborare con la Gérard Basset Foundation e con Liquid Icons per aiutare i nostri colleghi del settore le cui vite e mezzi di sussistenza sono stati così devastati, dando loro l’opportunità di rimettersi in piedi e beneficiare delle incredibili opportunità di apprendimento che avranno nelle grandi proprietà che abbiamo la fortuna di possedere e gestire“.

Lewis Chester DipWSET di Liquid Icons e capo del fund raising alla Gérard Basset Foundation ha aggiunto: “Il lavoro che svolgiamo è fermamente volto ad aiutare le minoranze e i meno fortunati a realizzare i propri sogni nell’industria del vino, degli alcolici e dell’ospitalità attraverso la formazione, sia tradizionale che sul campo.

Artémis Domaines ha una collezione impareggiabile di aziende vinicole pregiate in cui chiunque abbia un interesse per l’industria del vino farebbe di tutto per lavorare.

Siamo così orgogliosi e onorati che Artémis Domaines abbia accettato di lavorare con noi per aiutare i professionisti del vino che sono vittime di conflitti nei loro paesi a riacquistare la loro dignità e il percorso professionale scelto“. (Redazione)

vedi

Asta di beneficienza Liquid Icons