Arriva un bus carico di cultura (di Carmela Corso)

Manifesta 12 rende Palermo protagonista fino a novembre

di Carmela Corso

Portare l’arte, attraverso un bus, in diversi quartieri della città. Si chiama Education Hub, la piattaforma itinerante, inserita nei progetti collaterali di Manifesta 12, che, grazie alla sinergia tra artisti, associazioni e realtà attive sul territorio, vuole coinvolgere le comunità legate ai diversi quartieri della città.

Ideato dal Dipartimento Educazione di Manifesta 12,  in collaborazione con AMAT, Università degli Studi di Palermo e Accademia delle Belle Arti e promosso da DGAAPDirezione Generale Arte e Architettura contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il progetto vede l’utilizzo di un vecchio bus dismesso interamente trasformato dagli studenti di UNIPA (Laboratorio di Disegno Industriale 3 della docente Viviana Trapani, Dipartimento Architettura) e dell’Accademia di Belle Arti (Corso di Graphic Design con la professoressa Cinzia Ferrara, Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate) con il coordinamento dello Studio di architettura di Madrid ENORME Studio, come mezzo di diffusione attiva e partecipata di arte e cultura. Oltre 40 fermate, effettuate due volte a settimana da giugno a luglio, per portare Manifesta oltre i suoi confini istituzionali, tra i quartieri e le periferie della città anche attraverso un fitto programma di interventi site-specific e laboratori.

Dopo Piazza Magione, Foro Italico e Zisa, venerdì 6 luglio, dalle 9.30 alle 13.30, fermata a Piazza Verdi. Si prosegue, martedì 10 e giovedì 11, al CEP e al Belvedere Monte Pellegrino; mercoledì 18 e giovedì 19 al Piazzale Anita Garibaldi e via D’Amelio; martedì 24, mercoledì 25 e giovedì 31 a Sferracavallo, Parco Uditore e Ballarò.

Lascia un commento