Aperto un nuovo laboratorio artistico

Fulvio Di Piazza

L’arte non solo come strumento di espressione creativa ma anche come veicolo per uno scambio di opinioni e concezioni sul concetto di arte stessa. È quanto si propone Fulvio Di Piazza, pittore siracusano classe 1969 e palermitano d’adozione, con La Pittura Secondo Fulvio Di Piazza, l’incontro in programma sabato 13 aprile presso Arèa, durante il quale parlerà della sua personale visione dell’arte e della pittura. L’evento sarà un’introduzione propedeutica al nuovo laboratorio curato dallo stesso Di Piazza, aperto a tutti gli appassionati d’arte, a coloro che vogliano approcciarsi alla pittura ed alla creatività ma anche a chi voglia affinare la propria tecnica.

Anticonformista e fuori da schemi Fulvio Di Piazza è un pittore contemporaneo metastorico che assorbe e racchiude in se vari stili e correnti artistiche: da un egemonico surrealismo puntellato da note naif, all’iperrealismo tradotto in chiave contemporanea, ad un assai più moderno ruolo di concept artist. Attraverso una visione acuta, eclettica e mai banale, crea interi mondi, ambienti primitivi o post apocalittici, cavalcando il proprio genio creativo e indagando la materia sensibile delle cose.

L’incontro sarà ospitato, a partire dalle ore 18, da Arèa, laboratorio dello scultore Giovanni Lo Verso e prolifico spazio multidisciplinare dove esporre, creare e confrontarsi. Situato alle spalle del Genio di Piazza Rivoluzione è un prezioso contenitore per nuove idee creative che ha saputo conquistarsi la connotazione di luogo culturale conseguendo una nuova identità sociale nel centro di Palermo. (Carmela Corso)

Lascia un commento