Ancora in strada i lavoratori dei call center

Sit-in dei lavoratori Almaviva in via Cavour

(Sergio Scialabba) Non è previsto alcun incremento dei volumi di traffico su Palermo e quindi, da settembre, saranno avviate le procedure di mobilità. Per questo si è svolto questa mattina un sit in dei lavoratori Almaviva in via Cavour di fronte alla Prefettura. Si tratta di dipendenti del call center di via Filippo Cordova che vedono il loro futuro sempre più nero.  A rischio ci sarebbe una parte dei posti di lavoro (4500 tra full e part time) sulla capitale della Sicilia. Tanto basta da aver fatto dire al sindaco Leoluca Orlando che la vertenza Almaviva in città è la vertenza per eccellenza, e non solo per numero di occupati ma anche per stategicità. Intorno agli sviluppi della tecnologia applicata alle comunicazioni potrebbero crearsi, infatti, nuovi posti di lavoro. A patto che venga riqualificato il personale. Per questo, è stato chiesto al governo un fondo dedicato, insieme con l’apertura di un tavolo specifico per la vicenda palermitana. Ma, finora, nessuna risposta.

 

 

vedi

La città discute della svolta Tlc (di Sergio Scialabba)

 

 

Lascia un commento