Amap in difficoltà

ph Pan Xiaozhen on Unsplash

(Redazione) L’ Amap è in difficoltà causate dall’ ondata di maltempo che, negli ultimi giorni, si è abbattuta su tutta la penisola e che ha colpito duramente anche la Sicilia. Esondazioni, allagamenti e, nei casi peggiori, anche la morte di dodici persone nel palermitano, tra Vicari e Casteldaccia. Le piogge hanno aumentato il grado di torbidità dell’invaso Rosamarina (quota 100.000 NTU  quando la potabilità si ha a 5 NTU e l’ingresso nei potabilizzatori è possibile con valori inferiori a 25.000). I tecnici dell’Amap stanno interrompendo l’approvvigionamento idrico da quell’invaso, dopo aver interrotto quello dal Poma e dallo Jato e limitando la distribuzione di acqua anche in città. Malgrado i livelli di torbidità dell’acqua siano sottoposti a controlli regolari e costanti, l’eccezionalità degli eventi verificatisi non rende possibile fare previsioni sul superamento dell’emergenza a breve termine. Problemi anche nel territorio della provincia servito dall’ azienda di via Volturno.

Ad essere interessati dallo stop o dalla ridotta erogazione idrica numerosi quartieri palermitani. Garantiti, invece, i rifornimenti ad ospedali, caserme e scuole

EROGAZIONE IDRICA RIDOTTA: Balestrate, Trappeto, Carini, Cinisi (non gestito da Amap) e Terrasini  (non gestito da Amap);

EROGAZIONE FORTEMENTE RIDOTTA E/O SOSPESA: Capaci, Isola delle Femmine, Aeroporto Falcone Borsellino;

AREE CON FORTI DISSERVIZI/ASSENZA DI EROGAZIONE: Arenella, Vergine Maria, Mondello, Partanna, Zen, Pallavicino, S. Lorenzo, Strasburgo, Cruillas, Uditore, Calatafimi, Boccadifalco – Baida, Borgo Molara;

AREE CON FORTI DISSERVIZI NELLE PROSSIME 48 ORE: Cep, Libertà, Politeama, Borgo Nuovo, Roccella, Bonagia – Falsomiele, Ciaculli, Zisa, Montepellegrino, Brancaccio – Settecannoli, Bandita – Favara, Passo di rigano, Centro storico, Oreto – Stazione, Comuni fascia costiera est;

EROGAZIONE IDRICA RIDOTTA NELLE PROSSIME 24 ORE: Ficarazzi, Villabate, Castedaccia, Santa Flavia, Bagheria (non gestito da Amap).

Lascia un commento