Alessio ambasciatore del dialetto siciliano

Alessio Bondì

(Carmela Corso) Dalla Sicilia alla conquista dell’Europa. Sarà Alessio Bondí, il cantautore palermitano classe ‘88, a rappresentare l’Italia all’Eurosonic Festival di Groningen in Olanda, uno dei più prestigiosi appuntamenti musicali europei, in programma dal 16 al 19 gennaio 2019.

Un palcoscenico importante scelto per presentare “Nivuru”, l’album pubblicato lo scorso 2 novembre e prodotto dall’etichetta indipendente palermitana 800A Records (che ha firmato “Sfardo” del 2015 e che cura artisti locali come Fabrizio Cammarata, Aurora D’Amico e Sergio Beercock).

la facciata del Teatro Biondo

Con le sue sonorità calde, colorate e vivaci, Nivuru é un viaggio nella potenza espressiva della terra di Sicilia, divulgando un messaggio d’amore, dolcezza e disillusione, rigorosamente in dialetto, da una delle più importanti scene internazionali. «Suonare su un palco così importante – dice Bondì – è un’emozione molto forte. Credo che cantare in dialetto non sia un limite ma anzi sia uno strumento per alimentare la curiosità nei confronti della nostra lingua e della nostra cultura».

Un artista dalla personalità forte e dalle caratteristiche uniche che il pubblico potrà ascoltare domenica 23 dicembre al Retronouveau di Messina, giovedì 27 al Teatro Piccolo di Catania e Palermo al Teatro Biondo, il prossimo 2 gennaio.

Lascia un commento