Agricoltori in piazza

(Redazione) L’ agricoltura siciliana rappresentata dalla Coldiretti è scesa in piazza Ruggero Settimo e, poi, si è mossa in corteo verso la presidenza della Regione esponendo rivendicazioni antiche e nuove. Tra queste il diritto ad avviare una azienda. Sotto accusa è principalmente la burocrazia regionale. Migliaia di pratiche sono bloccate e risorse per decine di milioni di euro risultano inutilizzate. Anche la liquidazione delle pratiche per la conversione al biologico è ferma da anni. Problematiche che si aggiungono a quella della produzione nazionale da difendere contro l’ importazione dei prodotti non controllati: uno dei primi temi a tenere banco dall’ insediamento del nuovo governo nazionale. FOTOGALLERY

Lascia un commento