A scuola senza asma e allergie

ph Johnny McClung on Unsplash

Oltre 770mila i bambini e adolescenti siciliani ritornano a scuola e alla vita sociale dopo i lockdown e devono essere protetti dal rischio di patologie respiratorie, che si sovrappongono alle allergie e al covid-19.

Oltre 85mila è la stima dei bambini e ragazzi che soffrono in Sicilia di allergie e patologie respiratorie croniche come l’asma bronchiale e che devono essere gestite e curate: l’asma è una delle più frequenti cause di assenza dalla scuola.

Si torna a scuola! Patologie respiratorie e complicanze in agguato, ma prevenire e curare si può. Curare asma e allergie che si sovrappongono all’emergenza pandemica, imparare a prevenire i malanni autunnali, così frequenti nei bambini e imparare ad evitare ripercussioni sulle capacità di apprendimento e la vita relazionale.

Un live webinar Fb tra specialisti e cittadini, che tocca la Sicilia, è promosso da Federasma e Allergie Onlus. nell’ambito del progetto Un Respiro di Salute. L’evento digitale dedicato ai cittadini Scuola e patologie respiratorie: come iniziare l’anno in sicurezza che si terrà il prossimo 22 settembre in diretta alle ore 12.00 sulla pagina Facebook di Un Respiro di Salute.

La prevenzione inizia dal naso, porta di ingresso del sistema respiratorio. Un naso pulito funziona e protegge le alte e le basse vie respiratorie evitando anche complicanze che compromettono le attività diurne dei bambini causando stanchezza e riduzione dell’attenzione e dell’apprendimento scolastico.

Il bambino, la prevenzione, l’adesione alle cure, anche aerosoliche, per proteggere il benessere respiratorio e globale dei ragazzi anche allergici e che soffrono di asma, per affrontare il rientro a scuola in sicurezza, sono i temi protagonisti dell’evento digitale.

La diretta – che tocca la Sicilia – è promossa da Federasma e Allergie Onlus e si inserisce all’interno del progetto Un Respiro di Salute – campagna educazionale realizzata con il patrocinio di Air (Accademia Italiana di Rinologia), Siaip (Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica) e Simri (Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili), resa possibile grazie al contributo non condizionato di Chiesi Italia, la filiale italiana del Gruppo Chiesi.

Durante la diretta Facebook sarà possibile porre domande agli specialisti: Ignazio La Mantia (Direttore Uoc di Otorinolaringoiatria, Azienda Policlinico – G.Rodolico  Università di Catania) e Salvatore Leonardi (Professore associato di pediatria e direttore dell’Unità Operativa Complessa di Broncopneumologia Pediatrica e Fibrosi Cistica, Azienda Policlinico – San Marco Università di Catania) – ed avere risposte a tutti i dubbi che le famiglie in questo momento si trovano ad avere per proteggere il respiro dei bambini anche allergici ed affrontare con consapevolezza il ritorno a scuola in tempo di covid. (Redazione)

vedi

In Sicilia le classi più affollate nella scuola primaria