A Malta, dove c’erano capsule sottomarine e agenti segreti

Barbara Goldbach, nota come Barbara Bach, nel 1971

Malta si prepara anche quest’estate ad accogliere turisti da tutto il mondo e chi ancora non ha deciso dove passare le ferie la inserisce sempre più spesso tra le possibili mete.

Per l’Isola del Mediterraneo il 2023 è stato, infatti, un anno record con oltre 3 milioni di presenze che le hanno permesso di superare i livelli pre-pandemici del 2019 quando i turisti furono 2,77 milioni (+ 8,3 per cento).

Un’altra novità importante del 2023 riguarda la provenienza dei turisti. Malta è sempre stata una meta amatissima dagli inglesi, ma lo scorso anno gli italiani hanno effettuato il sorpasso: il 18,4 per cento di chi è sbarcato sull’Isola arrivava dal Belpaese, mentre gli arrivi dal Regno Unito si sono fermati al 18,1 per cento. Seguono più staccate Francia, Germania, Polonia e Spagna (rispettivamente 9,6 per cento, 7,3 per cento, 5,6 per cento e 3,8 per cento).

Una meta molto apprezzata dalla fascia d’età 25 – 44 anni che lo scorso anno ha rappresentato il 39 per cento degli arrivi, seguita dalla fascia 45 – 64 al 30 per cento.

Un altro record registrato da Malta riguarda il numero di notti passate dai turisti nelle strutture ricettive: secondo i più recenti dati Eurostat, nel 2023 Malta, insieme con Cipro, risulta essere la destinazione con la più alta crescita di notti passate dai turisti (oltre il 20 per cento).

Malta, con la sua capacità di unire incredibili meraviglie naturali e capolavori storici, è da sempre una meta amata dai turisti di tutto il mondo e Italiani che qui si sentono come a casa. È una destinazione con una precisa identità e un significativo potenziale di crescita per il nostro brand.

Le linee nostre linee di sviluppo leisure e Mice sono ormai consolidate e, grazie a questo nuovo ingresso, varcano i confini nazionali” ha dichiarato Sara Digiesi, Ceo di Bwh Hotels Italia & Malta.

Il gruppo alberghiero ha recentemente inaugurato il Best Western Premier Malta, hotel a 4 stelle superior con 170 camere ampie e luminose, situato sulla penisola di Qawra, a pochi minuti a piedi da un tratto di lungomare lungo 2,5 km.

Una struttura con vista mare dal design moderno che ha, tra le sue peculiarità, il Roof Top con piscina e Sky Bar, il Ristorante Alta Cucina con una proposta tipica ed internazionale, il lounge bar e la Palestra City Beat Fitness Room.

Le aspettative per il 2024 sono altrettanto rosee, visto che Malta si è già piazzata al terzo posto della classifica The European Best Destinations redatta da Forbes dopo il voto di oltre un milione di viaggiatori provenienti da 172 paesi. Davanti a Malta solo Marbella, in prima posizione, e il principato di Monaco seconda.

La passione dei turisti si traduce ovviamente anche in termini economici. Nel 2023 i viaggiatori giunti a Malta hanno speso quasi 3 miliardi di euro per una spesa pro capite di 898 euro e, secondo i dati di Statista, il mercato del turismo maltese dovrebbe raggiungere, nel 2029 i 3,5 miliardi di dollari statunitensi crescendo, dal 2024, di oltre il 50 per cento.

Una forte spinta per un paese che, secondo le previsioni della Commissione Europea, registra la più forte crescita economica tra i paesi Ue. In termini percentuali si prevede una crescita del 4 per cento nel 2024 e del 4,2 per cento nel 2025.

La Malta-mania coinvolge anche Hollywood, visto che l’isola è stata teatro del set di Gladiator 2, il sequel del film del 2000 con protagonista Russel Crowe che stavolta vede nel cast attori come Pedro Pascal, Paul Mescal, Denzel Washington e Joseph Quinn.

Le star ne hanno approfittato anche per visitare le bellezze del luogo.

Ad avere un forte legame con la Perla del Mediterraneo è James Bond, il leggendario agente segreto 007 inventato dallo scrittore Ian Fleming, il quale amava volare a Malta per trascorrere le vacanze e poi perché nel film La spia che mi amava la famosa scena finale con l’iconico bacio tra Roger Moore e Barbara Bach (vero nome Barbara Goldbach), all’interno di una capsula sottomarina, è stata registrata proprio al largo delle coste maltesi.

Ecco allora 10 motivi indicati dagli esperti di BWH Hotels Italia e Malta che spiegano perché Malta sta diventando sempre di più una località di tendenza:

Mare e spiagge: tra le spiagge imperdibili non si può non citare la Baia di San Paolo con la sua acqua cristallina e Golden Bay con la sua sabbia dorata.

Clima: Malta può considerarsi una meta ideale in qualsiasi periodo dell’anno. Il caldo in estate non è mai afoso e il clima mite invernale permette di visitare piacevolmente l’isola.

Storia: da questa perla del Mediterraneo sono passati Fenici, Romani, Arabi, Normanni, Cavalieri di San Giovanni e Britannici. Un mix di culture che si riflette nell’architettura e nelle tradizioni dell’Isola.

Set cinematografici: oltre al già citato Gladiatore, a Malta si possono ripercorrere i luoghi che hanno fatto da set a opere come Il trono di spade, Troy e Popeye.

Facile da esplorare: Malta è facilmente esplorabile, merito delle distanze brevi e dei mezzi di trasporto molto efficienti. Questa la rende una meta adatta anche per un weekend.

Siti archeologici: i templi megalitici di Hagar Qim e Mnajdra sono solo alcuni degli incredibili siti archeologici dell’Isola che lasciano senza fiato i turisti per la loro maestosità.

Attività per la famiglia: l’Esplora Interactive Science Centre è particolarmente amato dai più piccoli che potranno provare in prima persona diversi esperimenti interattivi. Da non perdere anche il National Aquarium.

Vita notturna: l’Isola è in grado di accontentare tutte le età. Dai pub tanto amati dai turisti inglesi alle discoteche aperte fino a tarda notte. Tanti anche gli eventi e i festival presenti durante l’anno.

Cibo: la cucina maltese fa unire i sapori della cucina europea e mediterranea alle specialità arabe. Da assaggiare la Ftira, il pane diventato patrimonio Unesco, i pastizzi ripieni di ricotta o piselli e l’aljotta, una zuppa di pesce di scoglio.

Accoglienza: i maltesi sono rinomati per la loro accoglienza calorosa, la loro ospitalità e gentilezza. Sempre pronti a far sentire a proprio agio chi visita il Paese. (Redazione)

vedi

Il futuro? Nel mondo sommerso e nei suoi cavi sottomarini