90 minuti per la gloria

se il Palermo vince…

(Carmela Corso) 90 minuti per la gloria. Basterebbe solo questo a presentare la partita (domenica 11 – ore 21)  che, se vinta, consentirebbe al Palermo di scavalcare il Pescara capolista (momentaneamente al primo posto con un solo punto di vantaggio ma con un partita in più) e agganciare la vetta della classifica.

Un’occasione ghiotta per i rosanero che, sotto la guida di Stellone, hanno conseguito tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro giornate e che adesso sono sembrano avere acquistato la fiducia necessaria per lottare e tornare in serie A. Ne è convinto George Puscas, il centravanti rumeno, sempre più uomo chiave per i rosa – decisivo nei minuti confinali delle sfide contro Lecce e Cosenza – che, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha dichiarato: «Dobbiamo imporre la nostra forza già da domani sera. Dieci gol? Li supero, voglio sempre di più».

Il modulo scelto da mister Stellone sarà, probabilmente uno tra 3-4-3 o 3-4-1-2 con Brignoli, Sziminsky, Rajkovic, Bellusci, Salvi, Muravski, Jajalo, Aleesami, Trajikowski, capitan Nestorovski e Puscas.

Prima del fischio d’inizio verrà osservato un minuto di raccoglimento prima in memoria delle vittime del maltempo che, nei giorni scorsi, ha colpito la Sicilia e la Provincia di Palermo. Per l’occasione i rosanero scenderanno in campo con il lutto al braccio.

Lascia un commento