6 M&A Deals Italia-Brasile (2021)

avv. Giacomo Guarnera, presidente di Promo Brasile Italia

Grazie anche alla partnership con Gsa Advice, società del Gruppo Guarnera specializzata in consulenza internazionale e interim management, il Gruppo Guarnera ha chiuso il 2021 in crescita anche nel settore M&A sull’asse Italia-Brasile, seguendo come advisor 6 operazioni (raddoppiando il numero rispetto al 2020), per un valore totale pari a 200 milioni di euro (+75 per cento vs 2020).

In particolare, nel portfolio M&A Deal 2021 del Gruppo Guarnera, figura anche l’operazione in Italia tramite cui il Gruppo Ludoil, attraverso la propria sub-holding per gli investimenti green Luce, ha acquisito da Tonello Energie il 100 per cento delle quote di Raco, società attiva nel trattamento della Forsu (Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani), con impianto situato nel comune di Belpasso (Catania), a partire dal quale verrà realizzato un moderno impianto per la produzione di biometano.

Con il 70 per cento della popolazione completamente vaccinata e guardando ai primi segnali di gennaio, febbraio e marzo – ha commentato l’avvocato Giacomo Guarnera, Socio Fondatore di Guarnera Advogados il 2022 dovrebbe confermarsi come un anno di crescita per le operazioni di M&A con target società brasiliane da parte di investitori europei e viceversa: in particolare, ci stiamo occupando attivamente di M&A nel settore delle energie rinnovabili, con l’acquisto di progetti ‘ready to build’ da parte di operatori italiani, mettendo a frutto il nostro network professionale di 32 anni con oltre 800 operazioni di start up, joint ventures e M&A realizzate”.

“Inoltre, notiamo importanti movimenti da parte di operatori industriali brasiliani desiderosi di internazionalizzare le proprie attività in Europa, con particolare attenzione per l’Italia, considerata dai player brasiliani come porta d’ingresso per il continente europeo”, ha aggiunto Guarnera.

“Il Brasile – conclude -è in grado di posizionarsi sia come fornitore alternativo di materie prime e prodotti agricoli, che di servizi e prodotti manifatturieri, in linea con i nuovi scenari internazionali.”

Segnalato, inoltre, di recente un aumento delle interazioni commerciali (export) tra Sicilia e Brasile dal 2008 al 2019 oltre a quelle ben note con gli Stati Uniti d’America vedi Export in America: Sicilia prima. (Redazione)