Conta solo il campo

I rosanero affrontano il Verona mentre la cessione ancora non è cosa certa (ph Jonathan Petersson on Unsplash)
(Alessandro Ferrante) In attesa di certezze sulla nuova proprietà (la firma sul passaggio potrebbe arrivare all’inizio della prossima settimana), il Palermo ricomincia il piccolo ma insidioso tour de force che lo opporrà a tre squadre candidate alla promozione. La prima prova contro il Pescara è stata superata a pieni voti, ma, ora, sulla sua strada arriva il Verona. Fresca di retrocessione e con Grosso al timone, la squadra veneta sta avendo enormi difficoltà, con uno spogliatoio in forte contrasto e una crisi di risultati che portano i veronesi ad avere 18 punti in classifica ma con appena 5 punti nelle ultime 7 partite.
In conferenza stampa mister Stellone mette in primo luogo le mani avanti glissando sulle questioni societarie “Non ci riguardano. A noi interessa solo la prossima partita, che è fondamentale“. L’allenatore ha poi risposto in merito alla lunga sosta dovuta agli impegni delle nazionali “Una sosta non è mai negativa. Serve a recuperare energie e a far rifiatare chi ha giocato troppo.  Quando i miei giocatori vanno in Nazionale sono contento per loro, spero solo che non si facciano male. Sono felice che Nestorovski, Trajkovski e Puscas abbiano segnato” Infine commentando la partita di domani il mister ha avuto parole molto nette “Non dobbiamo perdere questa fame e questa rabbia che abbiamo, vogliamo riprenderci quello che ci è scappato l’anno scorso e vogliamo farlo nel più breve tempo possibile. Domani il Verona vorrà vincere contro il Palermo per riprendersi in classifica, sarà un match in cui daranno tutto. Noi dobbiamo rispondere scendendo in campo con il veleno agli occhi per portare a casa ulteriori tre punti.”
Riguardo alle scelte sulla formazione Stellone non si è sbilanciato ma ha affermato che avere una rosa larga e competitiva rende da una parte semplice mettere in campo una buona formazione ma anche che gestire una squadra fatta da giocatori di buon livello non è semplice da gestire.
Di sicuro non saranno in campo i lungodegenti Lo Faso e Ingegneri, ma ad essi si accoda Struna, infortunatosi durante Slovenia Norvegia.
Verona-Palermo avrà inizio alle 21 di stasera e sarà possibile seguire la partita su Rai Sport (canale 58 del digitale terrestre).

Lascia un commento