25 ottobre presenta The Care

ph ALEXANDRE LALLEMAND on Unsplash

Le organizzazioni della società civile svolgono un ruolo fondamentale nella promozione, tutela e difesa dei valori e dei diritti fondamentali dell’Ue garantendo ai cittadini partecipazione democratica e inclusione.

ActionAid Italia e Fondazione Realizza il Cambiamento, nell’ambito del progetto The Care – Civic Actors for Rights and Empowerment, intendono valorizzare e rafforzare le capacità della società civile organizzata, sostenendo iniziative di sensibilizzazione sui diritti fondamentali e sui valori dell’Unione Europea; di rafforzamento della protezione e tutela di tali diritti; di supporto al dialogo, alla trasparenza e al buon governo.

Saranno sostenuti interventi a favore di soggetti che vivono situazioni di vulnerabilità o discriminazione, con particolare riguardo per chi ha un background migratorio, per le donne che hanno subito violenza o per chi ha subito discriminazioni di genere, legate alla cittadinanza, alle abilità o si trova in condizione di particolare vulnerabilità economica e sociale.

Gli interventi dovranno includere attività ad esempio di sensibilizzazione, creazione di piattaforme civiche e di dialogo, sviluppo di strumenti e standard per la promozione e il supporto dei diritti umani, fornitura di servizi di supporto e sviluppo di percorsi di empowerment per specifici gruppi di persone in condizioni di vulnerabilità, co-progettazione di servizi comunitari a livello locale.

“Valori come la dignità umana, la libertà e la democrazia e il rispetto dei diritti umani anche delle persone appartenenti alle minoranze sono le fondamenta dell’Unione Europea e la società civile dei vari paesi membri svolge un ruolo fondamentale per garantirne la diffusione e il rispetto.

Dopo l’assegnazione di contributi economici con i primi 3 bandi a 44 organizzazioni della società civile vogliamo rendere ancora più capillare e incisiva l’azione sui territori. Per questo motivo lanciamo un ulteriore bando per sostenere un numero maggiore di soggetti che sono concretamente e quotidianamente impegnati nel rispetto, promozione e difesa dei diritti umani” dichiara Katia Scannavini, vicesegretario generale ActionAid Italia.

Il bando Rise è rivolto a enti del terzo settore non societari, fondazioni, associazioni riconosciute e non riconosciute, comitati non Ets (per avere maggiori dettagli sugli enti ammissibili si rimanda al testo integrale del bando).

Il bando prevede 3 linee di finanziamento (Lotti). I 3 Lotti hanno in comune gli obiettivi, le finalità e gli ambiti d’intervento precedentemente menzionati. Le 3 linee di finanziamento presentano specifici criteri di ammissibilità al fine di favorire la partecipazione al Bando di organizzazioni della società civile di piccole e medie dimensioni e radicate territorialmente. Una linea di finanziamento è dedicata a quelle organizzazioni che operano nelle aree interne del territorio italiano.

Fondazione Realizza il Cambiamento e ActionAid International Italia E.T.S. organizzeranno un webinar di presentazione delle 3 linee di finanziamento del Bando per approfondirne le finalità, gli specifici criteri di ammissibilità e raccogliere eventuali richieste di chiarimenti.

L’incontro, aperto al pubblico, si terrà il 25 ottobre dalle ore 18:00 alle 19:30 collegandosi al presente link. I bandi si inseriscono all’interno del progetto Civic Actors for Rights and EmpowermentThe CARE co-finanziato dall’Unione Europea tramite il programma Citizen, Equality, Rights and Value – CERV e, nello specifico, tramite la CERV-2022-CITIZENS-VALUES – Call for proposals on protecting and promoting Union Values.

Il progetto sarà sviluppato da ActionAid International Italia E.T.S. e dalla Fondazione Realizza il Cambiamento. A settembre si è concluso il processo di valutazione per la selezione di proposte progettuali e la conseguente assegnazione di contributi economici attraverso i primi 3 bandi POP, START e WAVE.

Nello specifico, sono state ammesse al finanziamento un totale di 44 proposte di cui 13 sul bando POP, 6 sul bando START e 25 sul bando WAVE per un ammontare complessivo di 1.953.712 euro. L’elenco delle realtà finanziate è consultabile online alla pagina dedicata. (Redazione)

vedi

Pi rende più forti le imprese